Il CEO di TripAdvisor conferma che non saranno richieste garanzie dirette di veridicità a coloro che inseriscono recensioni. Continua la polemica.