Per ora è un programma provvisorio, quello del B.T.O. di Firenze, ma varrà indiscutibilmente la pena il parteciparvi.